Il nostro pesce
L'Adriatico, come quantità di pescato, risulta il mare più produttivo del Mediterraneo; e consentendo lo sviluppo di una copiosa flotta peschereccia e la costituzione di porti di prima categoria come Trieste, Chioggia e Ancona. I metodi di pesca più utilizzati sono la coccia volante, i ramponi e la pesca delle vongole; di minor rilevanza ai fini commerciali sono la pesca coi parancai, le reti a circuizione e quelle da posta. Senza contare le innumerevoli trappole tipiche della pesca lagunare veneta. La coccia volante, che rappresenta l’evoluzione del “bragozzo chiozzotto”, è dotata di una rete detta appunto volante che viene trainata in superficie, a mezz’acqua o che sfiora appena il fondo a seconda del tipo di pesce che si vuole catturare. Queste reti vengono anche chiamate pelagiche perché non toccano il fondo. 

Il Mar Adriatico si estende tra le coste italiane e quelle slovene e croate ed è orientato longitudinalmente in senso nord-ovest, sud-est: è un bacino semichiuso, delimitato a nord dalle coste venete e friulane (Golfo di Venezia e Trieste) e a est dalle coste slovene ed istriane. A sud il Canale d'Otranto, largo poco più di 70 km lo mette in comunicazione con il Mar Ionio. Le coste sono in prevalenza rocciose lungo la costa orientale e nella parte meridionale di quella occidentale, mentre a nord di Ancona nella parte occidentale cominciano le pianure alluvionali createsi grazie gli apporti del fiume Po con coste prevalentemente sabbiose.

Il mare offre una vasta gamma di risorse utili all’uomo: l’acqua, i sali in essa contenuti, le materie prime dei fondali, la superficie come spazio di transito. La risorsa più sfruttata è tuttavia costituita dalla biomassa marina, che comprende numerosissime specie vegetali e animali, molte delle quali sono impiegate nell’alimentazione umana. Le specie vegetali più utilizzate sono le alghe che, in alcuni Paesi asiatici come in Giappone, sono state introdotte anche nell’alimentazione umana; mentre più frequentemente vengono impiegate per la produzione di mangimi e fertilizzanti. Pesci, crostacei e molluschi rappresentano una buona fetta dell'alimentazione umana.