Blog

Risoto de canoce

Le canocchie, o cicale di mare, sono dei crostacei di una famiglia differente rispetto a quella di scampi, gamberi e aragoste. Hanno larga diffusione in tutta la penisola, come dimostra la declinazione del nome nelle varie regioni: "canocia" in Veneto, "sparnocchio" in Campania,"caraviedde" in Puglia e "astrea" in Sicilia. Questi deliziosi crostacei di solito sono lunghi 20-25 cm e si presentano di un colore bianco-grigiastro, con dei riflessi rosati. La principale caratteristica sono le due macchie ovali, nero-violacee, che ricordano due occhi, presenti sulla coda ricca di denti e spine.

INGREDIENTI (4 persone)
350 g di riso
7 dl. di brodo di cicale di mare ristretto
2 spicchi d’aglio,
1 mazzetto di prezzemolo
pepe.

PREPARAZIONE
Potrete preparare il risotto di cicale di mare solamente se in precedenza avrete cucinato le cicale e ricavato il brodo necessario alla cottura del risotto. Cuocete quindi il riso con il brodo, aggìungendolo caldo e un po’ alla volta e mescolando con il cucchiaio di legno; portatelo a cottura e da ultimo legate con il burro e ìnsaporite con il pepe e un trito finissimo di aglio e prezzemolo. Non dovrebbe essere necessario aggiungere sale, ma eventualmente aggiustate il sapore se lo richiedesse.

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.